ELENCO NEWS
Martedì 02 Luglio 2019

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE FUORI TERRA: OGGI È POSSIBILE AUTORIZZARLI PER QUALSIASI TIPOLOGIA DI ATTIVITÁ

Sicurezza

Con l’entrata in vigore del DM 22/11/2017, tutte le tipologie di aziende, non solo quelle di autotrasporto, possono utilizzare impianti con cisterne fuori terra, anziché essere obbligate ad installare cisterne interrate.

Le caratteristiche principali che devono possedere i serbatoi omologati sono:
- La capacità massima del contenitore-distributore (e del deposito ottenuto anche con più contenitori) è fissata in 9 metri cubi;
- Il grado di riempimento deve essere ≤90% della capacità geometrica;
- I serbatoi a parete singola dovranno essere posizionati all’interno di un bacino di contenimento di capacità non inferiore al 110% del volume del serbatoio;
- I contenitori-distributori devono osservare delle distanze minime di sicurezza;
- Il contenitore-distributore deve essere provvisto di messa a terra;
- N. 2 estintori portatili tipo 21A-89B fino a 6 mc, oltre i 6 mc occorre un estintore carrellato almeno B3.

L’installazione del contenitore-distributore è subordinata ad autorizzazione urbanistica da parte del Comune ed autorizzazione da parte del Servizio Artigianato e Commercio.

Aziende agricole
Si ricorda che le aziende agricole con serbatoio di capacità non superiore a 6 mc non necessitano di specifiche autorizzazioni antincendio. Le aziende agricole che acquistino nuove cisterne, anche se di capacità inferiore a 6 mc, devono comunque rispettare il decreto sopracitato.

Studio Gadler S.r.l. rimane a disposizione per fornire specifica assistenza e consulenza per l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie e per fornirvi qualsiasi delucidazioni in merito a tale argomento.