Venerdì, 01 Settembre 2017 14:26

OBBLIGO DI RIVALUTAZIONE DELL’INDICE DI DEGRADO DELLE COPERTURE CONTENENTI AMIANTO NON ANCORA BONIFICATE In evidenza

La rivalutazione dell’Indice di Degrado per le coperture contenenti amianto, non ancora bonificate, costituisce uno degli “obblighi dei proprietari” sanciti della D.P.G.P. 26/01/1987, n. 1-41/Legisl.
Nel 2013, l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari ha completato la mappatura delle coperture contenenti amianto sul territorio provinciale. A seguito del sopralluogo ufficiale dell’Ente, gli immobili sono stati suddivisi all’interno di tre classi contraddistinte da livelli crescenti di degrado.

La norma prevede la possibilità di mantenere le coperture con minor degrado (indice < a 50 punti) con l’obbligo di rivalutazione dell’indice di degrado con frequenza triennale (prima scadenza 2016-2017).
Tale valutazione deve essere condotta da un tecnico qualificato, incaricato direttamente dalla Vs. azienda, senza l’intervento e/o assistenza da parte dei tecnici dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.
Il mancato adempimento della rivalutazione dell’Indice di degrado può essere oggetto di una sanzione amministrativa da 3.615,00 € a 18.675,00 € (art. 15, comma 2, Legge 257/1992).

Rimaniamo a disposizione al fine di fornire, attraverso il sopralluogo e l’assistenza dei nostri tecnici per effettuare la rivalutazione obbligatoria dell’Indice di Degrado per le coperture con amianto.

I cookie sono fondamentali per ottenere il meglio dai nostri siti Web, infatti quasi tutti ne fanno uso. I cookie possono memorizzare le preferenze degli utenti e altre informazioni che ci aiutano a migliorare il nostro sito Web. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.